F - Corpo di Guardia

Versione del 10 giu 2019 alle 17:28 di Perian (discussione | contributi) (Creata pagina con "Appena giunti alle porte di La Soglia si nota subito a fianco degli enormi cancelli una struttura in pietra con finestre sbarrate da inferiate e una porta di legno massiccio r...")
(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)

Appena giunti alle porte di La Soglia si nota subito a fianco degli enormi cancelli una struttura in pietra con finestre sbarrate da inferiate e una porta di legno massiccio rinforzata con spranghe di ferro.

Fuori sono legati alcuni cavalli; un cavallo bianco spicca per la sua bellezza ed eleganza, probabilmente anche la persona che lo cavalcava non era una persona comune.

Sopra la porta, imponente e solenne, troneggia lo stemma delle guardie di La Soglia.

Dunque questo è il corpo di guardia di La Soglia, il cui comando è affidato al Tenente Lokar, uomo di molte esperienze con un animo giusto ed equo ma con polso d'acciaio all'occorrenza.

L'interno del corpo di guardia non è certo ciò che si può dire accogliente; il tutto è racchiuso in quattro ambienti, non molto illuminati a causa delle finestre sbarrate.

La saletta centrale ospita due tavoli e alcune sedie, che sicuramente hanno visto tempi migliori, e centralmente è presente un camino abbastanza ampio dove sopra sono poste in bella vista due Spade corte incrociate.

Un altro ambiente è occupato dai letti delle guardie, una decina. Ogni letto ha al suo fianco delle strutture per appoggiare armi e armature così da renderle disponibili in modo pratico e veloce in caso di emergenza.

Un piccolo spazio è riservato all'armeria, protetta da una robusta porta, mentre la quarta sala è la dispensa, dove il cibo è posto in quantità sufficienti per una settimana. Una piccola rampa di scale conduce al piano inferiore, dove un corridoio conduce a quattro celle.