Come si scrive una E-Mail di gioco?

E-Mail di Gioco

Le e-mail dovranno descrivere le azioni che compie il proprio Personaggio in una determinata situazione o in seguito a determinati eventi.

L’invio delle e-mail è semplice ma deve seguire una formattazione predefinita e standard per ciascuna lista di gioco.

Ogni e-mail che si invierà dovrà essere così impostata:

A (TO): indirizzo lista di gioco

Cc: in genere non ha importanza

Oggetto (Subject) :

  • Data di gioco (la data del gioco non corrisponde a quella reale! Esempio 7/1 indica settimo giorno del primo mese ovvero settimo giorno di Newmount secondo il calendario vigente nell’ambientazione);
  • Nome proprio o Nick ( esempio : Marcantonio o James);
  • Nome Pg ( Shenkel);
  • Data del giorno reale;
  • Numero di mail giornaliere ( indica il numero della mail giornaliera; è un numero progressivo che si incrementa ad ogni mail inviata nell’arco della giornata reale);

Esempio di Oggetto : 7/2 Bally / Shenkel 10/05/12 01

Data di gioco / Nick / Nome Pg / Data reale / N° mail giornaliera

Testo:

Nel testo andranno scritte tutte le azioni del Pg sottoforma di narrazione.

Esistono alcune regole fondamentali da rispettare nella redazione di un testo e di seguito verranno dettagliate con maggiore chiarezza.

Il testo di un’e-mail deve essere scritto usando la forma passata e la terza persona; ciò consente di mantenere visibilità del soggetto nel dialogo e per creare un’atmosfera simile ad un racconto.

Esempio:

“...Shenkel si avvicinò al bancone e chiese una birra al barista”

Ogni e-mail inoltre deve essere inviata seguendo la modalità di “Solo testo” e non “Html”.

Se così non fosse l’e-mail non giungerebbero alla mailing list di destinazione.

Per sapere come inviare e-mail di solo testo è opportuno seguire le guide incluse nel proprio Client di posta.

Trascende da questo testo il compito di spiegare come effettuare tali operazioni.

Esistono inoltre delle importanti regole di scrittura per i contenuti delle e-mail. Per avere una maggiore chiarezza e una migliore fluidità di lettura è necessario rispettare le seguenti regole:

  • I dialoghi vanno preceduti e finiti con le doppie apici (“). Es. “dialogo”;
  • I pensieri vanno preceduti e finiti con gli asterischi (*). Es. * pensiero *;
  • Le sottolineature di voce vanno precedute e finite con l’underscore (_). Es. _sottolineatura_;
  • Le frasi “urlate” vanno scritte usando le lettere maiuscole. Es. URLO;
  • Le frasi tratte da altre e-mail vanno precedute dal segno di maggiore (>). Es. >frase;
  • All’inizio della quotatura va scritto il nome dell’autore tra parentesi quadre. Es.[Autore]

In merito all’ultimo punto è necessario aprire una parentesi. Spesso, all’interno del gioco, si esegue un replay delle e-mail scritte da altri giocatori, per dare continuità al discorso.

Automaticamente il programma di posta esegue una “Quotatura” dell’e-mail ovvero inserisce il segno di maggiore davanti a ciascuna riga. Tale processo si chiama appunto “Quoting” o “Quotatura”.

La regola imposta dal PBEM stabilisce che devono essere quotate solo le righe necessarie a dare continuità al racconto e non l’intera e-mail. Inoltre per motivi di scorrevolezza nella lettura delle e-mail e d’educazione nei confronti del lettore si deve evitare l’uso delle contrazioni nelle parole, Es. NON > NN o D’accordo > D’akkordo.

Ogni e-mail di gioco inviata ad una lista dovrà contenere tutti i dati sopra elencati.

Le e-mail non devono contenere linguaggio scurrile e le imprecazioni dei PG devono essere inserite nel seguente modo:

Esempio :

“ Shenkel imprecò contro il cane che lo aveva morso”

Le e-mail inoltre non devono contenere riferimenti alla realtà a meno che non sono stati scritti tramite la sigla NDG; le azioni che si fanno compiere ai PG non devono interferire con l’incolumità d’altri PG o PNG se non preventivamente accordate con il Dm della lista e con il giocatore coinvolto.

Nel caso di scontri tra PG sarà il Dm a stabilire la correttezza dell’azione e ad invitare i giocatori all’invio degli opportuni AGPG del proprio personaggio per lo svolgersi dello scontro.

Altra regola fondamentale riguarda le azioni intraprese dai PG. Queste ultime devono seguire una logica razionale basata sulle leggi della natura e della fisica: un PG non può spostare una montagna o far crescere una pianta nel deserto.

Ultima regola nella creazione di un’e-mail riguarda l’uso della firma.

La firma è consentita e può contenere frasi personali o citazioni ma non deve superare le 5 righe di lunghezza.

Di seguito viene riportato un esempio di e-mail con incluse le regole sopra dettagliate.

- Inizio Email –

TO: base01@dndonline.it

Subject: 27/01 Luca/Shenkel 10/05/02 01

Testo:

[Dungeon Master]

>Shenkel sentì un rumore provenire dalla sala adiacente e si svegliò. Era un rumore metallico, come di pentole lasciate cadere. Passarono alcuni secondi ed improvvisamente tutto tacque.

[Shenkel]

Era notte, Shenkel si svegliò di soprassalto: strani rumori avevano pizzicato il suo leggero udito.

  • Cosa può essere stato* pensò. Impugnò la spada e s’alzò cercando di non svegliare i compagni.

Si diresse fuori la stanza. Entrò nella sala grande dell’osteria; tutto era immobile avvolto nel buio e nel mistero. Improvvisamente da dietro un tavolo si sentirono rumori di vetri rotti, calpestati. Shenkel guardò nella direzione da cui probabilmente provenivano i rumori, cercando di capire chi o cosa fosse ...

(dopo scambio di e-mail con il Dungeon Master)

[Shenkel]

... un goblin. “_miseriaccia_” esclamò. Si rivolse all’essere e chiese in tono imperioso: “ EHI TU... che stai combinando nelle cucine nel cuore della notte?” alla vista del guerriero, il goblin gli s’ avventò contro.

Shenkel estrasse la spada e si preparò a combattere...

NDG

Master, invio AGPG in privato per lo svolgersi del combattimento.

-Fine e-mail –

Abbiamo visto in questa e-mail un Pg, una situazione, una direttiva data dal master, l’uso del discorso diretto, l’uso del pensiero e dell’esclamazione e l’inizio di un combattimento tramite un NDG

N.B. Nel caso un discorso si svolga in privato tra due Pg, il Dm dovrà obbligatoriamente essere inserito in Copia Conoscenza.


EMAIL NON DI GIOCO

Sebbene sia il caso di limitarle al minimo, è; possibile che debbano essere mandate in lista delle mail non di gioco (ovvero da parte del giocatore e non del personaggio), ad esempio per invitare qualcuno a contattarvi fuori lista e mettervi d'accordo su un incontro, per avvisare che per un po' non ci sarete e che dunque il vostro personaggio si assenterà, o magari dovrà essere gestito come PNG, insomma per i motivi più svariati. Se non potete fare altrimenti, mandate la mail in questione alla lista, avendo però; cura di indicare nell’oggetto la sigla NdG (Non di Gioco, appunto) e di non usare i subject tipici delle mail di gioco, con date, nomi dei personaggi e così; via.

In alcuni casi può; anche essere necessario mettere dei brevi appunti non di gioco all'interno di una mail di gioco, che possono servire al giocatore successivo o a tutti gli altri; fatelo pure liberamente, ma ricordatevi di indicare prima dell'appunto che si tratta di un NdG. Ad esempio, una mail potrebbe essere strutturata in questo modo:

Subject: 01 Carlo/Rumple 15/05/12 /02
NdG: Mauro, io mando questa poi ci accordiamo fuori lista per come va a finire.
---
Rumple si infuria e carica l'elfo a testa bassa, ma questi lo schiva facilmente e lo colpisce di nuovo.  Rumple è sempre più infuriato, afferra dal suolo un vaso, lasciato fuori della bottega di un mercante, e lo lancia contro l'elfo.
---
NdG: Se qualcuno vuole intervenire nello scontro faccia pure.